Informazioni personali

La mia foto
Benvenuti,mi chiamo Letizia,vivo nel Salento e sono mamma di due ragazzi. Adoro i gatti infatti mi fanno compagnia due bellissime gattine.Mi piace la natura,le stagioni e il loro susseguirsi , tranne l'estate.Qui troverete un po' di me, i miei lavori le mie passioni,il ricamo,la pittura....mi diverto a creare tutto ciò che la fantasia mi suggerisce.Credo nell'amicizia spensierata,disinteressata e sincera,sono felice con le piccole e semplici cose che mi riempiono il cuore.

martedì 21 maggio 2013

SALENTU LU SULE LU MARE LU IENTU


Passò lieve il vento di primavera
sul declivio delle colline.
Indugiò con le sue dita calde fra petali ed erba.
Arrossirono i papaveri nella voglia d'estate.
Il vento non se ne accorse.
(M.Bernio)


In tutte le cose della natura
esiste qualcosa di meraviglioso.
(Aristotele)


C'è un piacere nei boschi senza sentieri,
c'è un'estasi sulla spiaggia desolata,
c'è vita,laddove nessuno s'intromette.
Accanto al mar profondo,
e alla musica del suo sciabordare:
Non è che io ami meno l'uomo,
ma la natura di più...(Byron)



Niente mi rende così felice
come osservare la natura
dipingere quello che vedo.
(H.Rousseau)



Dai a ogni giornata la possibilità
di essere
la più bella della tua vita!
(M.Twain)


AUGURO A TUTTI VOI UNA SERENA SETTIMANA!

BACIOTTI

LETIZIA.

(Traduzione del titolo...Salento,il sole... il mare... il vento)

sabato 11 maggio 2013

DOLCE,DOLCE!


Un'altra settimana è quasi passata!
Non so voi,ma io ho la sensazione
che man mano che gli anni passano....
le giornate si accorciano.
Sembra ieri il giorno del mio matrimonio invece,
tra alti e bassi ne sono passati di anni,
e oggi festeggiamo l'ennesimo anniversario.
Anche allora come oggi,
splendeva il sole e c'era un leggero venticello.
Ogni tanto riguardo l'album fotografico,
tutte le volte provo un po' di nostalgia e malinconia
quando mi vedo in abito da sposa abbracciata alla mia nonnina
che non c'è più.
Poi mi dico:
"In fondo non siamo tanto diversi da allora!"
Si,si,è cambiato il tipo di pettinatura,il modo di vestire,
abbiamo qualche chilo in più,io pesavo 47 chili
 ma sicuramente non ero golosa come oggigiorno.

Per l'occasione ho fatto questo dolce,
ideato e sperimentato più volte da me,
a casa mia lo apprezzano tutti.
La ricetta è semplice.

Ingredienti:
160gr. di biscotti secchi
125gr. di burro
2 tuorli
1 confezione da 250gr.di mascarpone
1 tazzina da caffè colma di zucchero
250gr. di panna dolce 
1 cestino di fragole

Frullate i biscotti e amalgamateli con il burro ammorbidito.
Prendete una teglia di 23 cm. di diametro e foderatela con carta da forno bagnata e strizzata.
Schiacciate l'impasto nella teglia aiutandovi con un cucchiaio,fatelo aderire bene su tutta la superficie del fondo.
Cuocete in forno per 15min. a 180°sino a che risulterà dorato.
Nel frattempo mettete i tuorli e lo zucchero in una ciotola e lavorateli energicamente 
sino a che risulterà una crema spumosa,quindi incorporatevi il mascarpone ed in fine
lasciate riposare in frigo.
Pulite e lavate le fragole,lasciatene alcune da parte per le decorazioni,
le altre frullatele a piacere.
Montate bene la panna e incorporatela piano piano alle fragole,mettete in frigo.
Quando l'impasto è cotto tiratelo fuori dal forno e lasciatelo raffreddare BENE.
Quando tutto è pronto,assemblate il dolce,distribuite la crema al mascarpone sui biscotti
 e poi su questa la composta di fragole e panna,livellate molto bene e mettete la teglia in frigo
per 5-6 ore,meglio sarebbe fare il dolce il giorno prima.
Tirate fuori il dolce 15min. prima di servirlo,estraetelo dalla teglia prendendolo
dai i bordi della carta da forno,poggiatelo su un'alzatina o un piatto piano
e tirate via la carta.Decorate a piacere?
                                                                           
                                                                          

                                                                                 

COLGO L'OCCASIONE PER FARE GLI AUGURI
                          A TUTTE LE MAMME!                                          



IL BAMBINO CHIAMA LA MAMMA E DICE:
"DA DOVE SONO VENUTO?
DOVE MI HAI RACCOLTO?
LA MAMMA ASCOLTA
PIANGE E SORRIDE
INTANTO
                                  STRINGE AL PETTO 

                                   IL SUO BAMBINO



                "ERI UN DESIDERIO DENTRO IL CUORE"

                 (M.PROUST)



                                   A PRESTO

                                 LETIZIA